Sostegno genitoriale e Mediazione Familiare

La nostra associazione attua il Sostegno alla famiglia con 2 Servizi:

  1. Il Sostegno Genitoriale come aiuto e sostegno al sistema famiglia con difficoltà comunicativo-relazionali e/o educative
  2. la Mediazione Familiare come percorso per la separazione tra i coniugi (alternativo/integrativo alla disputa giudiziale)

1. Il Sostegno genitoriale (aiuto alla coppia genitoriale con difficoltà comunicativo-relazionali e/o educative)

In questo caso, un professionista, chiamato Counsellor, facilita la risoluzione di problematiche relazionali/educative che "scuotono" la famiglia.

Ogni famiglia è un sistema con sue dinamiche, norme, modalità comunicative, ruoli, autostima, storia.

E' normale che la famiglia viva momenti di crisi: ogni crisi è l'espressione di un ciclo vitale che ha in sè difficoltà e compiti evolutivi.

Se i compiti evolutivi vengono affrontati la crisi è risolta e la famiglia sviluppa nuove risorse ed energie. Si pensi, ad esempio, alla bellissima esperienza della nascita di un figlio che porta con sè gioia ma anche difficoltà (nella coppia, con altri figli) e compiti (prendersi cura del bimbo, rimodulare la relazione di coppia).

La coppia genioriale può sentire il bisogno di confrontarsi con il consulente per difficoltà legate al ruolo genitoriale ed alla sua attività educativa nei confronti dei figli. Il Consulente aiuta i genitori a rendersi conto di come operano con i figli ed a calibrare meglio i propri interventi.

Gli incontri di Sostegno genitoriale possono durare 10-15 sedute di 2 ore circa.

2. La Mediazione Familiare: il percorso di separazione tra i coniugi

La Mediazione Familiare può essere concepita come un processo extra-giudiziale in cui il mediatore agisce per sostenere i coniugi che vogliono separarsi a farlo nel modo più costruttivo possibile specie nell'interesse dei propri figli.

In tal senso, la mediazione è un accompagnamento al processo di separazione che salvaguarda, in particolar modo, le relazioni genitoriali che continueranno ad esistere poiche "si continua a essere genitor"i anche quando il matrimonio è saltato

Obiettivi specifici sono quindi:

- la condivisione di un progetto di vita per i figli (scelte educative, scolastiche, sportive, ecc.)

- modalità di affidamento e frequentazione dei figli

- riorganizzazione delle relazioni familiari (eventuali nuovi partners)

- un aiuto per recuperare e continuare il dialogo interrotto sui figli

Un processo di mediazione familiare dura 10 incontri circa e comporta un notevole risparmio in termini

economici, psicologici e di tempo rispetto alla disputa giudiziale.

La Mediazione si pone come attività integrativa, e non in contrapposizione, all'operato dell'avvocato in quanto permette di "sciogliere" quei nodi relazionali che possono consentire alla disputa giudiziale di aprirsi a risultati condivisi dalle parti.

Hai bisogno di sedute di Mediazione familiare? Puoi contattarci...